GLI STRUMENTI ‘PREMIALI’ DI LEGALITÀ E TRASPARENZA 19.01.2017

legalità

Giovedì 19 gennaio 2017, a Palazzo Giacomelli (Treviso), si è tenuto l’incontro Gli strumenti ‘premiali’ di legalità e trasparenza organizzato da Proetica – Associazione di Unindustria Treviso e dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Treviso – che ha visto intervenire anche il Dott. Antimo Riccardo Albertini, Amministratore Delegato di Daliform Group.

Atri relatori presenti:
Anna Daniele, AD di E.Ma.Price di Possagno,
Filippo Antonello, Amministratore di Vidori Servizi Ambientali di Vidor,
Silvia Crosato, responsabile divisione HR, Legale e Commerciale di Contarina.

L’occasione è stata utile per la ricchezza delle testimonianze aziendali in cui sono emersi approcci e ragioni anche molto differenti che hanno “motivato” le aziende ad attivarsi per ottenere il proprio Rating di Legalità il cui rilascio avviene da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM).

Il Rating fa parte di quegli strumenti propositivi introdotti da alcuni anni, come le white lists curate delle Prefetture e, più recentemente, il rating d’impresa nella nuova disciplina degli appalti pubblici, che puntano a segnalare e premiare le aziende che dimostrino di agire nel rispetto delle regole.

Insomma non solo l’azione classica di repressione dei fenomeni illegali ma anche strumenti premiali per meglio stimolare e incoraggiare comportamenti d’impresa virtuosi e trasparenti a contrasto della cultura dell’illegalità.